Conferenza Interdipartimentale di Sociologia: “Come cambia la sfera pubblica” – 15 ottobre, ore 16,30

La Sociologia italiana propone anche quest’anno un’intera settimana di eventi, dal 12 al 20 ottobre 2018, in cui viene presentato al pubblico il suo patrimonio di analisi e di ricerca, prodotto dai docenti dei diversi Atenei italiani, riuniti nella Conferenza Interdipartimentale di Sociologia.

Perché una Settimana della Sociologia?

Per due buoni motivi.

Il primo è quello di evidenziare la capacità della Sociologia di leggere i mutamenti sociali in atto, sia come tendenze macro a livello complessivo, sia collocandoli nei concreti contesti territoriali.Una disciplina dunque in grado di intrecciare la riflessione teorica e il confronto internazionale con le analisi di realtà specifiche e di dare concretezza alle stesse riflessioni teoriche.

Il secondo motivo è quello di rimarcare che l’Università non ha solo un ruolo fondamentale nella ricerca e nella formazione superiore ma è, può, e deve essere la sede privilegiata di un confronto e di positivo rapporto con le istituzioni e con gli attori sociali presenti sul territorio, in una logica di apertura e di confronto.

Apertura e confronto, da parte dell’Università e, specificamente, della Sociologia che sono ancor più centrali in questo momento storico, nel quale cui le analisi e le riflessioni ponderate sembrano spesso lasciare spazio a dimensioni più emotive che razionali.

Il nostro Dipartimento partecipa con un evento organizzato presso l’Agenzia per le Telecomunicazioni (Agcom, sede di Napoli), su un tema che ci coinvolge tutti, come cittadini e come portatori di “saperi esperti”: il mutamento della sfera pubblica al tempo della rete, dei social e della disintermediazione della comunicazione pubblica.