Istituto Italiano per gli Studi Storici: concorso a borse di studio per l’anno accademico 2016-2017

L’Istituto Italiano per gli Studi Storici bandisce il concorso a borse di studio annuali per giovani laureati e dottori di ricerca, italiani e stranieri, in discipline storiche, filosofiche e letterarie:

quattordici borse dell’importo di € 12.000,00 ciascuna (per i residenti nella Regione Campania l’importo è di € 9.700,00);

una borsa intitolata a «Federico II», offerta dall’Università di Napoli per laureati nelle università italiane con una tesi di argomento medievistico, dell’importo di € 10.300,00.

 

Requisiti per l’ammissione al concorso.

Possono concorrere al presente bando coloro che siano in possesso dei seguenti requisiti:

età inferiore ai 32 anni alla data di scadenza del 29 luglio 2016;

laureati e dottori di ricerca che entro la data di scadenza abbiano discusso la tesi di laurea magistrale o di dottorato in discipline storiche, filosofiche e letterarie.

Sono esclusi dal godimento della borsa i candidati che hanno già usufruito di borse di studio presso l’Istituto o che per il periodo a decorrere dal 1° novembre 2016 siano nelle seguenti condizioni:

titolari di borse di studio o assegni di ricerca;

dottorandi di ricerca con assegno di finanziamento;

coloro che svolgono altre attività retribuite incompatibili con gli obblighi previsti dal presente bando (cf. § 4).

 

Modalità di presentazione delle domande di partecipazione e relativa documentazione.

Le domande di partecipazione (da scaricare dal sito www.iiss.it) debitamente compilate e sottoscritte dovranno pervenire all’Istituto italiano per gli studi storici, Via Benedetto Croce, 12 – 80134 Napoli, entro e non oltre il 29 luglio 2016 (non farà fede la data del timbro postale) con la seguente documentazione:

1) Copia del documento di identità.

2) Curriculum studiorum del candidato, con l’indicazione delle lingue che egli conosce.

3) Certificato di laurea quadriennale o specialistica, con i voti riportati nei singoli esami, e/o di dottorato. Per gli stranieri certificato di un titolo di studio equipollente.

4) Copia cartacea e su supporto informatico della tesi di laurea o di dottorato e di altri eventuali lavori a stampa o in bozza.

5) Programma di ricerca da cui risultino le finalità, i tempi per portarlo a compimento, i materiali da utilizzare, i luoghi nei quali la ricerca dovrebbe svolgersi.

6) Lettere e attestati di almeno due studiosi sotto la cui guida il candidato lavora o ha lavorato.

Le domande che non soddisfino integralmente le condizioni di cui sopra non verranno prese in considerazione.

scarica qui il bando completo