MASTER UNIVERSITARIO I Livello in Beni Comuni e Culture Ambientali (aperte le iscrizioni fino al 10/04/2017)

C’è tempo fino al 10 aprile alle ore 12.00 per le iscrizioni al

Master Universitario di I livello in

Beni Comuni e Culture Ambientali

Anno Accademico 2016/17

Il Master Universitario in “Beni Comuni e Culture Ambientali” istituito dal Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Napoli ‘Federico II’, si propone di fornire ai partecipanti un’adeguata preparazione o riqualificazione culturale e professionale basata su conoscenze teoriche e competenze metodologiche e progettuali, al fine di ridefinire le strategie di crescita/sviluppo locale nella prospettiva della sostenibilità ambientale, sociale, culturale ed organizzativa. Le capacità acquisite permetteranno al partecipante di guidare i processi di sviluppo territoriale in una logica sistemica di integrazione e di sostenibilità e di far fronte, con soluzioni culturali condivise e partecipate, ai problemi che sorgono in presenza di politiche regolative statali ed europee, di modelli rischiosi di produzione industriale e di uso e abuso delle risorse e dei beni comuni, di rischi per la salute delle popolazioni locali. La figura professionale che emerge è quella del consulente dei beni comuni e dell’ambiente con sbocchi professionali e occupazionali sia nelle pubbliche amministrazioni che nelle aziende profit che nonprofit. Una figura di cui si ha sempre maggiore bisogno in un mondo lavorativo in veloce e continua evoluzione dove si richiedono consulenti capaci di supportare i tecnici delle imprese o di selezionare e formare, per conto di committenti, consulenti con competenze aggiornate in campo ambientale e nelle gestione, amministrazione e condivisione delle risorse comuni. Il Master, quindi, si propone di creare un consulente che sia contemporaneamente manager, stratega e sistemista in grado di muoversi in un contesto locale/globale, al fine di comprendere scenari in continua evoluzione e crescente complessità attraverso una visione d’insieme ed un’appropriata metodologia che porti alla stesura di linee guida e piani aziendali per una riconversione ecologica ed energetica delle attività, in chiave di economia ‘green’ e circolare, mirate al risparmio in tutti i campi e al miglioramento continuo delle prestazioni.

Il consulente sarà anche in grado di individuare, proporre e sostenerne l’adozione di nuove modalità per la gestione, l’amministrazione e la condivisione dei beni comuni.

LEGGI Avviso Master universitario di I Livello in Beni Comuni e Culture Ambientali

Lascia un commento