Presentazione del primo Rapporto “Criminalità e Sicurezza a Napoli”. 20 Maggio 2016, ore 10:30 Aula Magna Storica

Nell’immaginario contemporaneo senza quasi soluzione di continuità con il suo passato, la complessità della metropoli napoletana non si giova di altra rappresentazione se non dell’icona centrata sulla criminalità. L’oggettiva presenza della galassia di gruppi criminali e la violenza da essi inscenata rappresenta il tributo che Napoli paga al suo quadro urbano e civile che sebbene gravato da storici disagi sociali e strutturali debolezze economiche resta comunque attraversato da diversi caratteri di modernità che non trovano nella comunicazione e nell’orizzonte interpretativo pubblici adeguate segnalazioni. Il paradosso è che alle molteplici forme del crimine, alle problematiche connesse alla domanda di sicurezza, ai nodi critici e fattori che originano alcuni reati, alle condizioni che ne favoriscono lo sviluppo o ne limitano l’espansione, alle caratteristiche che sono alla base dei processi di vittimizzazione non è stata mai prestata in una forma più articolatamente autonoma, approfondita e comparata con altre realtà territoriali una costante e sistematica riflessione. Il Rapporto sulla criminalità e la sicurezza a Napoli, frutto di un lavoro multidisciplinare e primo di una serie annuale già programmata, proverà a dare conto di quanto indicato andando oltre la dinamica quantitativa e qualitativa dei fenomeni connessi al crimine, per intrecciare risposte alle questioni inerenti la prevenzione, il contrasto, la riabilitazione sociale delle situazioni di devianza e di criminalità e affrontando le criticità che riguardano la programmazione e l’integrazione dei servizi sociali del territorio, gli interventi del privato sociale, gli esiti della giustizia penale, le politiche di deterrenza.

Scarica qui la Brochure