Prof. Di Gennaro – L’articolo pubblicato sul principale giornale di Tirana

Il Simposium si è svolto presso l’Università di Luarasi di Tirana il 28 aprile u.s. nell’ambito del Progetto di ricerca “Terrorism financing on the Western Balkans” promosso dall’Institute for Police and Security Research (IPoS) of the University for Public Administration di Bremen (Germany) e finanziato dall’ Internal Security Fund ISF e co-finanziato dall’European Union (EU), e implementato dal Federal German Police (Bundeskriminalamt, BKA). Al network internazionale cui hanno partecipato esperti istituzionali, dell’Intelligence Service e colleghi di diverse Università (Prof. Arthur Hartmann, Direttore dell’Institute of Police and Security Research (IPoS) e coordinatore del Progetto; Prof. Petrus C. van Duyne della Tilburg University, Olanda; Prof. Trygve Ben Holland University of New York, Tirana; Prof. Faola Hodaj Luarasi University at Rr e Elbasanit; Prof. Julinda Gjika University of Tirana, ecc.) sono stato invitato in qualità di esperto di analisi delle organizzazioni criminali italiane. Il contributo ai diversi meetings che si sono svolti nei giorni precedenti il Symposium si è concentrato sui rapporti tra organizzazioni criminali italiane e gruppi terroristici e sui canali di finanziamento che tali rapporti attivano e utilizzano. Svolte due relazioni, che saranno prossimamente pubblicate: una per il Report finale, su “Italian anti-terrorism strategies and investigations into the mechanisms and ways of financing terrorist activities” e l’altra presentata al Symposium il 28 all’Univ. di Luarasi, su “What evidence there are in Italy between international terrorist groups and organized crime”.
Il progetto di ricerca mira a comprendere i processi attraverso i quali si attiva la radicalizzazione; il profilo dei radicalizzati; il supporto logistico e le reti che sostengono il terrorismo, e infine i canali di finanziamento e le relazioni esistenti tra il crimine organizzato e i gruppi terroristici.

Il Link all’articolo.