giovedì, Giugno 13, 2024

Presentazione del Corso

Docs

  • Classe di Laurea: LM-87 Servizio sociale e politiche sociali
  • Tipo di corso: Magistrale
  • Area didattica: Scienze Politiche
  • Scuola: Scuola delle Scienze Umane e Sociali
  • Durata: 2 anni
  • Accesso al Corso: Laurea di 1° livello
  • Sportello di Orientamento:
  • Obiettivi specifici:
    Il Corso di laurea magistrale si propone di offrire agli studenti una conoscenza approfondita delle discipline del servizio sociale e delle politiche sociali, con particolare attenzione alle competenze professionali richieste da un moderno operatore sociale. Esso si distingue dal triennio di base per la particolare attenzione che offre alle competenze e capacita di valutazione dei casi, degli interventi e delle politiche sociali.
    Pertanto il curriculum formativo del Corso di laurea prevede un ventaglio di conoscenze composito ed articolato sul versante specifico delle discipline sociologiche, psicologiche, giuridiche, storico-economiche, educative e formative, medico-sociali, nonche della legislazione e dell’etica professionale. Tutti i laureati dovranno essere in grado di esprimersi fluentemente, sia per iscritto che oralmente, in almeno una delle lingue ufficiali dell’Unione Europea, oltre l’italiano. In piu essi dovranno dare prova di aver acquisito la consapevolezza del ruolo professionale chiamato, a diversi livelli, a svolgere funzioni di progettazione, programmazione e valutazione degli interventi e delle politiche sociali, valorizzando, nel quadro dei vincoli normativi e di una prospettiva di welfare mix, le risorse umane, i gruppi, le associazioni presenti sul territorio.

    Risultati attesi: il laureato specialista della classe dovra avere una solida conoscenza delle discipline sociologiche, con particolare riferimento:
    1) alle problematiche dell’individuazione, della programmazione e del coordinamento delle politiche e degli interventi sociali in rapporto ai bisogni della popolazione.

    2) ai processi culturali e sociali che favoriscono/impediscono l’insorgere del disagio individuale e sociale; ai processi sociali, culturali e comunicativi che regolano i rapporti tra gruppi sociali eterogenei quanto a orientamenti culturali, stili di vita e comportamenti sociali

    3) alla gestione organizzativa e alla valutazione delle politiche di welfare e alle relative metodologie e tecniche per il monitoraggio, l’implementazione e la valutazione dei servizi che le concretizzano, sia riguardo agli aspetti dell’efficacia e dell’efficienza, sia riguardo al loro impatto sugli individui, sui gruppi sociali e sulla societa piu in generale.

    4) alla conoscenza della storia e delle culture delle popolazioni immigrate.

    La verifica delle conoscenze avanzate e delle competenze professionali apprese tramite il tirocinio saranno oggetto di esame.

  • Il corso di studio in breve:
    Il Corso di laurea magistrale si propone di offrire agli studenti una conoscenza approfondita delle discipline del servizio sociale e una robusta preparazione interdisciplinare finalizzata alla comprensione delle strutture di governance entro cui si inseriscono le politiche sociali, con particolare attenzione alle competenze professionali richieste nella loro implementazione nonche all’intreccio di queste competenze con le problematiche connesse alla specificita dei contesti territoriali. Esso si distingue dal triennio di base per la particolare attenzione che offre alle competenze e capacita di programmazione, gestione e valutazione delle politiche sociali. Pertanto il curriculum formativo del Corso di laurea prevede un ventaglio di conoscenze composito ed articolato sul versante specifico delle discipline sociologiche, psicologiche, giuridiche, storico-economiche, educative e formative, medico-sociali, nonche della legislazione e dell’etica professionale. Tutti i laureati dovranno aver acquisito la consapevolezza del ruolo professionale chiamato, a diversi livelli, a svolgere funzioni di progettazione, programmazione e valutazione degli interventi e delle politiche sociali, valorizzando, nel quadro dei vincoli normativi e di una prospettiva di welfare mix, le risorse umane, i gruppi, le associazioni presenti sul territorio. In piu essi dovranno dare prova di essere in grado di esprimersi fluentemente, sia per iscritto che oralmente, in almeno una delle lingue ufficiali dell’Unione Europea, oltre all’italiano.   
  • Conoscenze richieste per l’accesso:
    E’ previsto un tetto massimo per le immatricolazioni, esistendo l’obbligo di tirocinio didattico come parte integrante del percorso formativo svolto presso strutture diverse dall’Ateneo. Per l’ammissione al Corso di laurea i requisiti richiesti, oltre a quelli indicati dalla normativa vigente, consistono quindi nell’accertamento delle conoscenze teoriche di base del servizio sociale e delle materie caratterizzanti il corso triennale, ma anche delle attitudini pratiche sviluppate nell’ambito del servizio sociale mediante attivita di tirocinio. In ragione del numero programmato la verifica sara effettuata con una prova selettiva, che si dovra svolgere nel mese precedente l’inizio dei corsi del primo semestre. Per le modalita della selezione si rinvia al regolamento didattico del corso ed al bando di ammissione.
  • Orientamento in ingresso:
    Il corso di studio e sostenuto da una serie di strutture ed azioni volte ad implementare, qualitativamente e quantitativamente, la domanda di iscrizioni. Oltre ai supporti informativi e logistici forniti dal Softel (il Centro di Orientamento, Formazione e teledidattica di Ateneo), il Dipartimento cui il Corso fa capo e dotato di un centro d’Orientamento aperto quotidianamente, che serve le funzioni di ingresso, itinere ed uscita dell’Orientamento, attraverso il supporto di risorse informative, databases centrali e di Dipartimento, connessione con i principali progetti di Ateneo nel settore Orientamento (Almalaurea, Fixo, Joblaureati, Sportello Tirocini, etc).
    L’orientamento per gli studenti della Magistrale si e basato essenzialmente su un incontro che si e tenuto agli inizi di settembre 2019 a cui ha partecipato anche la Presidentessa dell’Ordine regionale e alcuni assistenti sociali, insieme con il corpo docenti . L’incontro ha mirato a spiegare l’offerta didattica e a specificare come i compiti di coordinamento, gestione e valutazione saranno oggetto del suo intervento.    
    7363    P49    INGEGNERIA DELLE TELECOMUNICAZIONI E DEI MEDIA DIGITALI    LM    Laurea Magistrale    LM-27    Classe delle lauree magistrali in Ingegneria delle telecomunicazioni    PROVA_FINALE    Caratteristiche e modalità di svolgimento della prova finale    La Laurea Magistrale in Ingegneria delle Telecomunicazioni e dei Media Digitali si consegue dopo aver superato una Prova Finale consistente nella difesa, innanzi alla Commissione di Laurea, di una relazione scritta elaborata dallo Studente sotto la guida di uno o piu Relatori che verte su una tematica di interesse per uno o piu ambiti disciplinari del percorso formativo, ovvero per l’attivita di Tirocinio.
    L’elaborato puo essere redatto in lingua inglese.
  • Prova finale:
    La prova finale consistera in una discussione su un elaborato scritto, o tesi di laurea, condotto su una progettazione o programmazione sperimentale o su un lavoro di ricerca, sviluppati nell’ambito di uno dei moduli del corso di studi, ed elaborato dal laureato sotto la guida di un relatore.   
  • Servizi Aggiuntivi:
Skip to content