lunedì, Aprile 22, 2024

Docs

Obiettivi formativi

Il Master Universitario di I livello in “Sport Manager” ha lo scopo di fornire agli iscritti un insieme di competenze tecnico-giuridiche per operare nei settori dello sport professionistico e dilettantistico, in qualità di qualificati manager, con una specifica e approfondita conoscenza dei riflessi fiscali delle principali questioni che interessano il management sportivo (i contratti tra società, atleta ed operatori sportivi, la gestioni degli impianti, la legacy di un evento sportivo, la brand identity e i diritti di sfruttamento dell’immagine, gli accordi di sponsorizzazione).
Il professionista sarà in grado di operare come libero professionista o lavoratore dipendente presso: Federazioni, Leghe, associazioni e società sportive; società di gestione di impianti e centri sportivi; Agenzie e società di organizzazione di eventi;
Società di consulenza operanti in campo sportivo; Agenzie che sponsorizzano lo sport; Associazioni territoriali o settoriali di impresa; Imprese di servizi turistico-sportivi.

Modalità didattica

Per informazioni dettagliate si consiglia la lettura del regolamento

Svolgimento attività formative e verifiche

Per informazioni dettagliate si consiglia la lettura del regolamento

Presenza e impegno orario

Percentuale frequenza obbligatoria: 80%


Con la laurea è possibile accedere ai master di I livello.
Con la laurea magistrale è possibile accedere ai master di II livello

La Presentazione presso il DiSP

LO SPORT HA BISOGNO DI MANAGER

“Lo sport ha un’incidenza economica in Italia pari al 3% del Prodotto Interno Lordo, superiore persino all’agricoltura che genera valori pari al 2,1%”

Si è svolta presso la sala consiliare del Dipartimento di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Napoli – Federico II la conferenza di presentazione del nuovo master di I livello per Sport Manager.

Il Master in Sport Management prevede un percorso di studi in grado di rispondere alle numerose criticità del settore, spesso determinate da una inadeguata conoscenza della cornice giuridica entro cui è necessario operare.

Il percorso si propone di formare nuovi manager da impiegare nel mondo dello sport, fornendo un insieme di competenze multidisciplinari che possono consentire l’occupazione in ambito professionistico e dilettantistico, con una specifica preparazione sui profili normativi, il cui approfondimento risulta fondamentale per il corretto esercizio delle funzioni ricoperte all’interno di una realtà sportiva nazionale.

“La sfida che il Master raccoglie – afferma il Prof. Vittorio Amato, Direttore Dipartimento di Scienze Politiche – Università degli Studi di Napoli Federico II – è quella di contribuire alla creazione di nuove professionalità per mitigare le criticità derivanti dallo sviluppo del settore in varie direzioni. Lo sport è parte integrante del paese, al punto da avere un peso rilevante sull’economia nazionale: vale infatti il 3% del prodotto interno lordo (pil), in misura perfino superiore all’agricoltura che incide per il 2,1%. Lo spontaneismo e l’improvvisazione non bastano più, ma devono dare spazio a competenze e capacità. La nostra iniziativa rappresenta una grande opportunità per i giovani di tutta Italia, in particolare per quelli del centro-sud, che vogliono affrontare le complessità della gestione in ambito sportivo a cifre (1.250 euro per 18 mesi di formazione) compatibili con la congiuntura economica di questo periodo storico.”

Tra le materie oggetto di approfondimento figurano lo studio dei riflessi fiscali, la predisposizione dei contratti tra società, atleti ed operatori sportivi, le regole di gestione degli impianti, la legacy di un evento sportivo, la brand identity e i diritti di sfruttamento dell’immagine, gli accordi di sponsorizzazione.

“Grazie a favorevoli partnership con realtà̀ di primaria rilevanza (Federazioni, Enti, Società ed Associazioni sportive, aziende del settore), il Master si propone di offrire ai partecipanti concrete possibilità̀ di collocazione nel mondo professionistico e dilettantistico grazie anche al semestre di tirocinio previsto dal programma didattico al termine del percorso curriculare. L’esigenza di formazione nasce dalla necessità di colmare i gap professionali registrati negli ultimi anni. La riconduzione dello sport alle regole di legalità degli altri settori economici impone infatti una importante qualificazione di figure manageriali” – puntualizza il Prof. Avv. Astolfo Di Amato, Astolfo Di Amato e associati.

Con il titolo conseguito il nuovo manager dello sport sarà in grado di operare come libero professionista o lavoratore dipendente presso: Federazioni, Leghe, associazioni e società sportive; società di gestione di impianti e centri sportivi; Agenzie e società di organizzazione di eventi; Società di consulenza operanti in campo sportivo; Agenzie che sponsorizzano lo sport; Associazioni territoriali o settoriali di impresa; Imprese di servizi turistico-sportivi. Il Master è pensato anche per dare una nuova e migliore qualifica professionale a soggetti che già operano in società o enti pubblici/privati appartenenti al mondo dello sport.

“Partendo dalla storia delle Istituzioni sportive e dall’analisi dell’attuale sistema nazionale, il Master affronta, con una dedicata sezione alla relativa fiscalità, la tematica della sostenibilità e dell’economia circolare nel diritto sportivo, ed approfondisce le tematiche della compliance sportiva e dei sistemi di organizzazione, gestione e controllo di cui al d.lgs. 231/2001 – sottolinea il Prof. Avv. Luigi Ferrajoli, titolare Studio Ferrajoli Legale Tributario – Tax and Law firm. Alle analisi già menzionate è associato lo studio degli elementi di internazionalità dello sport business e dello sviluppo degli e-sports, anche in chiave comparatistica rispetto agli altri ordinamenti europei”.

Protagonista durante la presentazione anche l’artista Lello Esposito, noto per le sue sculture di Pulcinella, che ha disegnato il logo del Master ed ha omaggiato il Direttore del Dipartimento di una sua opera.

Contatti

  • Dott.ssa Claudia La Foresta – tel. 0812537311

e.mail: claudia.laforesta@unina.it

 

  • Dott.ssa Maria Chiaro – tel. 081 2538256

e.mail: machiaro@unina.it

Skip to content